Italiani popolo di ingordi e mediocri contro responsabili ed eccellenti

Chi ha detto “Italiani popolo di santi, poeti e navigatori”?

Qui oggi di santi se ne vedono proprio pochi, poeti ancor meno, navigatori (intesi per mare) due o tre.

Ciò che si vede è una nauseante schiera di ingordi e mediocri, riprendendo gli azzeccatissimi aggettivi dall’editoriale di Gian Antonio Stella.

Gente che, come un cancro, affonda le luride mani nella Cosa Pubblica e se ne nutre ingrassando a dismisura, si espande, si radica in metastasi e non si sconfigge con niente.

Continua a leggere